L'asso cubano Paret medita il ritiro dopo i Mondiali

Eduardo Paret, uno dei più grandi interbase cubani degli ultimi 20 anni, sembra deciso a mettere la parola fine alla sua brillante carriera, una volta terminato il Mondiale di baseball che verrà ospitato in diverse città europee e con finale in Italia.
Lo ha anticipato lo stesso Paret in un'intervista concessa durante la sfida tra gli arancioni di Villa Clara e Sancti Spiritus, un confronto molo atteso della Serie Nacional cubana di baseball.
Paret, nativo della piccola località di Remedios, vicino a Villa Clara, nella regione centrale del paese, disputa quest'anno il suo diciannovesimo campionato National Series, con una media battuta in carriera di .292.
Considerato insieme a German Mesa come uno dei migliori difensori da metà degli anni '90, ha una lunga partecipazione ad eventi internazionali tra cui 5 Campionati del Mondo, 3 Giochi Panamericani, due Giochi Centroamericani e del Caribe. Cui si aggiungono altri 3 Coppe Intercontinentali, 3 Olimpiadi più una partecipazione al World Baseball Classic organizzato nel 2006 dalle Major Leagues americane.
"Sto bene, mi sento in forma, ma sento il bisogno di dedicare un po' di tempo anche alla mia famiglia. Il baseball ti avvolge e ti prende molto. Ho già 36 anni e credo che sia ora di smettere e di pensare di lasciare spazio a qualche figura emergente" ha detto Paret.
"Sono orgoglioso del mio totale impegno per la maglia di Cuba, averla difesa a livello internazionale è un privilegio che non si può spiegare. Aver dedicato tutta la mia gioventù a questo sport ed hanno difeso con un amore unico i colori di Villa Clara, è un altro grande onore che viene visto con grande affetto" ha continuato Paret.
"Ci stiamo preparando con grande cura per il secondo WBC, sarà una lotta molto dura, le grandi leghe non vogliono ripetere quanto accaduto nel 2006, quando Giappone e Cuba si sono contese il titolo a San Diego contro tutte le previsioni".
Infine, l'interbase titolare della squadra nazionale cubana, si è soffermato sullo straordinario lavoro svolto da Victor Mesa con Villa Clara che comanda attualmente la Liga Oriental della 48esima Serie Nacional con 34 vittorie e 11 sconfitte. Paret ha sottolineato che Mesa deve essere contento di quanto fatto fino all'anno scorso per Villa Clara. La squadra marcia ad un ritmo sostenuto sotto la guida di Eduardo Martìn ed è lanciata alla conquista del titolo per la stagione in corso. Eduardo Paret ha concluso ricordando che "Villa Clara attende la vittoria da 5 anni ed un successo per la nostra provincia sarebbe meritatissimo".

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*