Guantanamo e Sancti Spíritus belle rivelazioni

Hanno iniziato questa settimana in testa alla classifica, Guantanamo e Sancti Spíritus, primi nelle rispettive leghe, della 49esima Serie Nacional cubana. Hanno raggiunto il comando contro ogni pronostico, 9 vittorie e 2 sconfitte per i primi, 8-3 per i secondi, dopo aver completato la seconda settimana di gioco in un calendario che prevede 90 partite nella sua fase di qualificazione.
"Los guantánameros", soprannominati dai propri tifosi come "Indios del Guaso", per la prima volta nella loro storia guidano la Lega orientale davanti ai forti pluricampioni nazionali di Santiago de Cuba che stanno giocando al di sotto delle proprie possibilità ed occupano il quarto posto nel girone orientale, con 6 vittorie e 5 sconfitte, a tre gare di distanza dai leader.
Alla stessa stregua, Villa Clara, vice campione nella scorsa stagione, è in seconda posizione (8-5) seguita al terzo da Granma (7-5), un gruppo che l'anno scorso ha vissuto la sua peggior stagione pur avendo Alfredo Despaigne leader assoluto nei fuoricampo (33) che quest'anno viaggia a quota 6 homerun su 12 partite.
D'altra parte anche Ciego de Avila, medaglia di bronzo nel campionato passato, non sembra esprimere il massimo livello di gioco, pur avendo un'eccellente difesa ed un efficace monte di lancio, ma è considerata la squadra più completa del campionato. L'anno scorso, nella fase di qualificazione, riuscì a raggiungere 66 vittorie, ma cadde in semifinale contro il Villa Clara ottenendo una sola vittoria e 4 sconfitte.
Nella Lega Occidentale, l'ex-bomber della nazionale cubana, Lourdes Gourriell, ha di nuovo le redini in mano dei "Gallos" di Sancti Spiritus e con 8 vittorie e 3 insuccessi sembra deciso a vendicare l'eliminazione dei suoi ragazzi nei quarti di finale.
Pinar del Río ed Industriales viaggiano ad un buon ritmo in quanto a vittorie e sconfitte. I "verdi" del girone ovest del paese sono a quota 8-3 con il ritorno di Alfondo Urquiola sul ponte di comando, uno dei più grandi di tutti i tempi nella difesa del cuscino di seconda base.
Gli Industriales, che la scorsa stagione furono perseguitati da una serie di infortuni e non si qualificarono, rallegrano i tifosi della capitale con una squadra rinnovata: con un record di 8-4 sono al quarto posto insieme a Cienfuegos.
Anche se il campionato è iniziato da poco, è giusto dare evidenzia delle eccellenti prestazioni di Matanzas e di Cienfuegos, entrambe nella zona Occidentale, che non devono essere sottovalutate.
Cienfuegos, che 5 stagioni fa ottenne l'accesso ai play-off, il migliore risultato della sua storia, sin dall'inizio di quest'anno ha annunciato che gli "Elefantes de la Perla del Sur" mirano in alto, anche se gli esperti non tengono in considerazione al momento questa loro previsione. Non sono secondi a nessuno sul monte di lancio, hanno battitori di contatto e forti giocatori come il ricevitore Osvaldo Arias ed il giovane José Dariel Abreus, inserito quest'anno nel Team cubano che ha giocato la finale del 38 ° Campionato mondiale di baseball a Nettuno.
Matanzas ha una buon reparto lanciatori, guidato da José Elosegui, coach della Nazionale, che insieme a Wilfredo Menendez hanno creato soprattutto un gruppo coeso e molto giovane. Solo 3 giocatori superano i 30 anni. La squadra è al quinto posto con un record di 7-5.
In 93 partite sono stati finora battuti 151 fuoricampo per una media di 1,6 a partita. La media battuta complessiva è di .272, con i lanciatori che viaggiamo ad una media punti di 4,16. In difesa la media è di .977 con 167 errori.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*