Jason Bay è dei New York Mets

Si è chiusa positivamente la lunga trattativa tra Jason Bay, oramai ex esterno centro dei Boston Red Sox, ed i New York Mets. Lp slugger canandese giocherà al Citi Field per le prossime 4 stagioni in cambio di una cifra che si aggira intorno ai 66 milioni di dollari. Il 31enne, proveniente dalla lista dei free-agent, è nel baseball professionistico dal 2003 e dall'anno successivo non è mai sceso sotto i 30 home-run con l'eccezione della stagione 2007 quando ne realizzò "appena" 21. La scorsa stagione a Boston ha battuto .267 con 36 fuoricampo al suo attivo e quest'anno ci si aspetti che superi i 200 home-run in carriera (è fermo a 185). I Mets nei giorni scorsi hanno annunciato anche l'arrivo del rilievo Kevim Escobar. L'ex Angels che non gioca dal 2007 per infortunio (l'anno passato ha giocato appena 1 gara lancoando 5 inning), è stato ingaggiato per una stagione a poco più di 1 milione di dollari. Tornando ai grandi battitori, a questo punto nella lista dei free-agent alla voce slugger il più interessante è senza dubbio Matt Holliday. Per l'esterno che la scorsa stagione si è diviso tra Athletics e Cardinals si stanno muovendo i Baltimore Orioles, i San Francisco Giants, i New York Yankees ed i Los Angeles Angels ma sono ancora schermaglie e non veri e propri affondi. Nelle ultime 63 gare della stagione giocate in National League con i Cards, Holliday ha battuto .353 con 13 fuoricampo e 55 punti battuti a casa.
In attesa di definire l'offerta per Holliday i San Francisco Giants hanno chiuso quella relativa a Mark DeRosa. L'infield ex Cardinals ha firmato un biennale da 12 milioni di dollari ed assicura ai Giants un notevole potenziale offensivo (.275 la media battuta in 12 anni onorata carriera in cui spiccano 869 singoli, 174 doppi, 11 tripli e 92 fuoricampo), ed una importante versatilità difensiva. Il giocatore infatti è uno dei pochi in grado di ricoprire tutti i ruoli "interni" e gli angoli degli esterni anche se i ben informati prevedono un suo utilizzo in terza base con contemporanea migrazione di Pablo Sandoval in prima al posto di Adam LaRoche. Altro colpaccio dal mondo free-agent è quello degli Angels che si sono assicurati le prestazioni del rilievo/closer Fernando Rodney. Il 32enne ex Detroit la scorsa stagione è finito sesto nella classifica delle partite salvate della American League con 37 salvezze su 38 possibilità. Il dominicano ha firmato un biennale da 11 milioni di dollari e dovrà contendere il ruolo di closer a Brian Fuentes oppure quello di setup man a Scot Shields.
Il rilievo Bob Howry dopo 12 anni di carriera giocherà con la franchigia della sua città natia. Il 36enne di Phoenix che la scorsa stagione era in forza ai Giants (3.39 media ERA in 63.2 inning lanciati) giocherà per una stagione con gli Arizona Diamondbacks.
Altro lanciatore free agent che ha trovato una collocazione è Justin Duchscherer che per il prossimo anno tornerà con gli Oakland Athletics in cambio di circa 5.5 milioni di dollari. Lo scorso anno Duchscherer è stato fermo per infortunio.
Il closer ex Pirates Matt Capps alla fine ha scelto Washington. I 3.5 milioni di dollari proposti dai Nationals e la mancanza di rivali di spessore nel ruolo hanno convinto il 26enne, autore di 27 salvezze la scorsa stagione, a scegliere i Nats rispetto ai Cubs ed ai Mets, altre franchigie interessate al giocatore.
Chiudiamo con alcuni rumors: sembra quasi fatta per il seconda base Kelly Johnson agli Arizona D-backs. Il 29enne battitore mancino dopo 4 stagioni ad Atlanta sembra aver deciso di cambiare aria e, dopo aver rifiutato la proposta di arbitrato dei Braves, sembra stia per accettare i quasi 2 milioni di dollari offerti da Arizona. Il prima/terza base Troy Glaus sembra molto vicino agli Atlanta Braves. Glaus, 33 anni compiuti, nelle ultime due stagioni era a St.Louis ma lo scorso anno ha giocato solo 14 gare e poi è finito in lista infortuni. Un clamoroso ritorno a Chicago poterebbe essere in vista per Josè Contreras. Il veterano lanciatore cubano infatti, dopo sette anni trascorsi nei White Sox, a metà della scorsa stagione è stato ceduto ai Rockies ed ora sembra in procinto di passare ai rivali cittadino dei Cubs che necessitano si un sostituto per l'infortunato Ted Lilly. L'affare potrebbe chiudersi subito dopo che i "North Siders" avranno risolto la loro priorità più grande, quella di reperire l'esterno centro: Marlon Byrd (Rangers) e Scott Podsednick (un altro White Sox) i papabili

About andrew 179 Articles

Nato a Roma nel 1971, Andrea è padre di 3 figli, Valerio, Christian e Giulia. Collabora con il quotidiano Il Romanista dove si occupa, tra le altre cose di baseball e football americano. Appassionato di sport in genere collabora anche con il mensile Tutto Bici e con il quotidiano statunitense in lingua italiana America Oggi.
Ex-addetto stampa della Roma Baseball, cura una rubrica di baseball all'interno di una trasmissione sportiva di un'emiitente radiofonica romana.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*