Un caravan di baseball in giro per l'Italia

Se vedete in giro per l'Italia un caravan straboccante di articoli di baseball, di immagini e video spettacolari, attrezzato con console Wii e tanto altro ancora, sappiate che il mondo del "battiecorri" è molto più vicino a voi di quanto possiate pensare. E' un po' come la montagna e Maometto. Si chiama "Loud Road Show", una sorta di evento itinerante in giro per il paese allo scopo di far conoscere il baseball sotto ogni suo aspetto. Soprattutto toccando con mano quelli che sono gli "strumenti del mestiere". L'idea nasce ovviamente nella patria del baseball, laggiù tra Arizona, Florida e New England, dove hanno progettato appunto "strutture viaggianti" per recapitare articoli di baseball in ogni città, piccola o grande che sia, ma con un forte interesse e coinvolgimento.
In Italia, l'iniziativa è stata lanciata da Marco Sforza, 19 stagioni da giocatore in serie A con Roma, Nettuno, Rimini, Caserta, Fiorentina e Paternò, e dalla società di cui fa parte, la Italian Fashion Sport Design (IFSD), che hanno deciso così di portare prodotti di baseball di categoria professionale in tutta la penisola, soprattutto in quelle zone dove è difficile reperirli.
"Non esistono strutture specializzate in questo settore, per questo è nata l'idea del caravan – dice Sforza a Baseball.it – partecipiamo a tanti eventi e facciamo anche animazione, in quanto il caravan è dotato di schermo e computer, tutto amplificato, per proiettare anche spezzoni video di film di baseball ma soprattutto siamo Wii Station autorizzata avendo siglato un accordo con Nintendo che ci ha fornito tutta la strumentazione necessaria. Potete immaginare i ragazzini che ci attorniano 24 ore al giorno…"
Una struttura che macina chilometri e che si sposta attraverso i vari tornei organizzati nelle diverse regioni. Il "Loud Road Show" ha già fatto tappa a Rimini al Trofeo delle Regioni e a Grosseto in occasione della All Star Game. Questo weekend sarà a Parma per il torneo organizzato dalla Crocetta, poi nei fine settimana successivi a Torre Pedrera, Ronchi dei Legionari e alle Tuscany Series. Infine ad agosto ancora tappe a Sala Baganza, Nettuno e Collecchio. Una vera attrazione per grandi e piccini, ognuno con tante cose da vedere e provare. Una grande varietà di materiale di baseball esposto che raramente capita di vedere. Non solo, il "Loud Road Show" promuove la conoscenza dello sport stesso, attraverso la distribuzione di gadget. E l'obiettivo per il 2013 è raggiungere davvero tutte le piazze d'Italia. Sempre per il prossimo anno la IFSD sta pensando di creare un circuito di tornei di baseball e softball da tenersi tra la fine di giugno e inizi settembre, invitando squadre straniere, anche americane e giapponesi, con ragazzi e genitori al seguito (che possano anche visitare luoghi e bellezze italiane).
L'esperimento del "Loud Road Show" ha già riscosso un grande successo nel basket, in collaborazione con la FIP, e nel beach soccer (campionato mondiale 2011 svoltosi a Ravenna) in collaborazione con la FIFA.

 

Informazioni su filippo 573 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, Filippo Fantasia scrive di sport USA ed in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale di Media Relations. Dal 1992 collabora con "Il Giornale" occupandosi di baseball italiano, internazionale e di Major Leagues. In precedenza, aveva scritto per circa 6 anni per "Tuttosport" seguendo campionati italiani, coppe europee, Europei, Mondiali etc. Ha svolto attività giornalistica per numerosi quotidiani nazionali e locali ("La Stampa", "Il Resto del Carlino", "Il Tirreno", "Corriere di Rimini") e testate periodiche (tra cui "Guerin Sportivo", "Play-off", "Newsport", “Baseball International”, "Sport Usa", "Tuttobaseball" etc.). In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti dell’area romana quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 è stato curatore di una produzione video dal titolo "Fantastico Nettuno", un vhs dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*