Spagna, il Barcellona riduce le distanze dai Marlins

Dopo il buon quarto posto alla European Cup, il Barcellona vince entrambi gli incontri del recupero contro il San Inazio e conquista poi altre due vittorie contro gli Astros di Valencia, risultati che permettono ai catalani di avvicinarsi ai Marlins, ora solo a due lunghezze di vantaggio ma con due partite in più.
L'anno scorso dopo la competizione continentale per club, il Barcellona era calato nella Division de Honor spagnola e nelle ultime giornate aveva perso il primo posto a favore del Valencia. Quest'anno invece gli uomini di Jorge Miqueleiz si trovano a dover inseguire i Marlins e, dopo gli impegni europei, hanno risposto ai canarini con quattro vittorie in quattro partite. Nel recupero di settimana scorsa contro il San Inazio, i catalani si sono portati a casa due vittorie sul proprio campo (4-0 e 7-1) con ottime prove di entrambi i partenti dei blaugrana. In gara-uno Ricardo Hernandez ottiene uno shut-out concedendo solo tre valide in nove inning con 9 strikeout. In gara-due, Jorge Balboa in otto inning concede solo un punto agli avversari con 10 strike-out e solo due basi per ball.
Nell'ultima giornata il Barcellona ha affrontato gli Astros Valencia, quest'anno ormai fuori dai giochi ma sempre squadra difficile da superare. In entrambi gli incontri del doubleheader andato in scena al Perez de Rozas del Montjuic, il Valencia ha dato del filo da torcere ai catalani. Il primo incontro, conclusosi per 5-3 a favore dei padroni di casa, ha avuto come protagonisti Ricardo Hernandez sul monte ed il catcher catalano Eric Segura in attacco. Nel secondo match invece, grande partita di Jorge Balboa che lancia 9 inning (con lanci intorno alle novanta miglia) concedendo un solo punto agli avversari. In attacco fondamentale Oscar Angulo che batte a casa 2 dei 3 punti che hanno permesso al Barcellona di vincere la partita (finale 3-1). Per il Valencia, buona prestazione sul monte per Lowin Sacramento, il lanciatore che aveva vestito la maglia del Grosseto nella seconda parte della scorsa stagione.
I Marlins ospitavano sul proprio campo il Viladecans che cercava di mantenere vive le speranze di poter restare in corsa per uno dei due posti validi per disputare il playoff. I canarini hanno risposto al Barcellona vincendo entrambe le partite con superiorità (12-2 e 18-13). Tenerife si mantiene così al primo posto in solitario anche se il Barcellona potrebbe raggiungere lo stesso numero di vittorie con le due partite che deve recuperare con il Navarra.
Negli altri incontri della quattordicesima giornata il San Inazio vince entrambe le sfide sul campo del Pamplona per 5-0 e 9-2, mentre il Navarra si impone sul campo del El Llano per 3-0 e 16-5 (il Sant Boi ha osservato un turno di riposo).
Nella prossima giornata andrà in scena un derby molto interessante tra Barcellona e Sant Boi. Entrambe le squadre infatti sono in lotta per un posto nei playoff. I Marlins cercheranno di approfittarne per consolidare il primo posto sul campo del Navarra. Infine il San Inazio ospiterà il fanalino di coda El Llano, mentre il Pamplona visiterà il campo dei Valencia Astros. Turno di riposo per il Viladecans.

Informazioni su Cirean 25 Articoli
Alex Ciherean nasce ad Albenga, in provincia di Savona il 28 luglio 1986, da padre romeno e madre italiana. Nel 2005 si trasferisce a Milano per studiare economia all´Università Bocconi, specializzandosi in management, con particolare interesse per la gestione delle società sportive. Dal 2009 vive a Barcellona, città in cui ha fatto un master in International Management presso l´ESADE Business School, ed ha approfondito in particolare i suoi studi legati all´influenza che le organizzazioni economiche e no-profit hanno sulla società. Per completare la sua formazione, nel periodo universitario si è recato oltreoceano per studiare alla Simon Fraser University di Vancouver ed alla University of California at Los Angeles (UCLA) ed ha trascorso tre mesi in Florida lavorando nella città di Miami. Durante questi viaggi, l´interesse per il baseball che lo aveva sempre accompagnato sin da bambino è diventato una vera e propria passione. Decisivo in questo senso, è stata la possibilità di vedere partite di Major League dal vivo. Attualmente lavora per PepsiCo Iberia nella sua sede di Barcellona ed al tempo stesso svolge l´incarico di Community Manager per il Club Béisbol Barcellona, squadra nata nel 2012, dopo la decisione del F.C. Barcellona di chiudere una delle sezioni di baseball più antiche d´Europa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*