Sant Boi, le mani sul derby con il Barcellona

Non si sono risparmiate Barcellona e Sant Boi, due delle migliori squadre della Division de Honor, durante le due attese sfide del derby catalano andato in scena al Perez de Rozas del Montjuic. Il Barcellona partiva come favorito, giocando in casa e reduce da una striscia di vittorie consecutive che sembrava inarrestabile, considerando che all'andata i blaugrana avevano vinto entrambe le partite per 12-8 e 12-4, ma alla fine ha trionfato due volte il Sant Boi.
In gara-1 sono stati i lanciatori i veri protagonisti del match con due grandi prestazioni: per il Barcellona, Ricardo Hernandez che in 9 inning ha concesso solo 3 valide con 11 strike-out, per il Sant Boi, Zael Honora che ha lanciato tutto l'incontro concedendo 4 valide con 15 strike-out. Decisiva la valida dell'esterno italiano Stefano Pistocchi che spinge a casa il punto dell'1-0 con cui terminerà la partita. In gara-2 gli equilibri si rompono sin dall'inizio ed il Sant Boi alla fine del terzo inning aveva già messo a segno ben 7 punti causando la ritirata di Jorge Balboa sul monte del Barcellona. La partita termina con il punteggio di 8-2 a favore degli ospiti. Con questi risultati entrambe le squadre restano in lotta per un posto nei playoff che molto probabilmente non si deciderà fino all'ultima giornata. Il Sant Boi scavalca momentaneamente il Barcellona al secondo posto però gli uomini di Miqueleiz devono ancora recuperare due partite contro il Navarra.
I Tenerife Marlins, approfittando del match tra le due catalane, hanno ottenuto due preziose vittorie sul campo del Navarra e sono sempre più primi in solitario. In garauno i lanciatori hanno dominato la scena con 19 strike-out per Nacar (Marlins) e 11 per Izturriaga (Navarra). La partita si è conclusa al primo extra-inning con il punteggio di 4-3 per i canarini. Garadue è stata altrettanto equilibrata ed i Marlins si sono imposti di misura per 8-6. A quattro partite dalla fine il Tenerife è il principale canidato per il primo posto nella regular season con 5 vittorie in più del Barcelona e a +4 sul Sant Boi. Tuttavia i campioni della Coppa del Re 2013 hanno disputato più partite dei due rivali catalani che pertanto sono ancora in lotta per il primo posto.
Negli altri incontri della quindicesima giornata, il San Inazio non ha dato scampo al fanalino di coda El Llano e con due vittorie per 11-1 e 8-3 rimane in lotta per il quarto posto che gli consentirebbe di qualificarsi per la Coppa del Re del prossimo anno. Astros e Pamplona hanno dato vita a due belle partite che hanno visto imporsi i padroni di casa del Valencia per 4-3 e 8-5. Il Viladecans ha osservato un turno di riposo.
Nella prossima giornata il Barcellona sarà impegnato in un altro derby, sempre catalano, contro il Viladecans. Il Sant Boi se la vedrà con il Pamplona per cercare di mantenere il secondo posto in classifica mentre i Marlins ospiteranno El Llano, all'ultimo posto, per conquistare la matematica qualificazione ai playoff. Nell'ultimo incontro della sedicesima giornata, gli Astros ospiteranno il San Inazio. Riposerà il Navarra.

Informazioni su Cirean 25 Articoli
Alex Ciherean nasce ad Albenga, in provincia di Savona il 28 luglio 1986, da padre romeno e madre italiana. Nel 2005 si trasferisce a Milano per studiare economia all´Università Bocconi, specializzandosi in management, con particolare interesse per la gestione delle società sportive. Dal 2009 vive a Barcellona, città in cui ha fatto un master in International Management presso l´ESADE Business School, ed ha approfondito in particolare i suoi studi legati all´influenza che le organizzazioni economiche e no-profit hanno sulla società. Per completare la sua formazione, nel periodo universitario si è recato oltreoceano per studiare alla Simon Fraser University di Vancouver ed alla University of California at Los Angeles (UCLA) ed ha trascorso tre mesi in Florida lavorando nella città di Miami. Durante questi viaggi, l´interesse per il baseball che lo aveva sempre accompagnato sin da bambino è diventato una vera e propria passione. Decisivo in questo senso, è stata la possibilità di vedere partite di Major League dal vivo. Attualmente lavora per PepsiCo Iberia nella sua sede di Barcellona ed al tempo stesso svolge l´incarico di Community Manager per il Club Béisbol Barcellona, squadra nata nel 2012, dopo la decisione del F.C. Barcellona di chiudere una delle sezioni di baseball più antiche d´Europa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*