I Tenerife Marlins sono i campioni di Spagna 2013

Con quattro vittorie nelle ultime quattro partite i Tenerife Marlins si assicurano matematicamente il primo posto nella Divisiòn de Honor e si laureano Campioni di Spagna. Una norma transitoria della Real Federaciòn Española de Béisbol y Softbol ha sospeso per il 2013 la disputa dei playoff e pertanto i canarini di Puerto Cruz hanno conquistato il titolo nazionale con una giornata d'anticipo.
Nella serie contro il San Inazio, la squadra di Tenerife, determinata a portarsi a casa il secondo titolo stagionale dopo la Coppa del Re, non ha dato scampo al rivale di turno. Nel primo inning di gara-1 i canarini hanno messo a segno ben 6 punti ed hanno arrotondato il punteggio aggiungendone altri 4 punti nel secondo inning. Sul monte di lancio Leslie Nacar è stato ancora una volta impeccabile ed ha mantenuto a secco i battitori baschi fino al settimo inning, quando il San Inazio Bilbao è riuscito a mettere a segno un fuoricampo che ha prolungato l'incontro per alcuni minuti. Nel turno d'attacco infatti Edwin Encarnaciòn risponde con il "solo homer" che mette fine al match per manifesta superiorità. In virtù del vantaggio negli scontri diretti contro il Barcellona, grazie a questo "walk-off homerun" i Marlins sono virtualmente campioni di Spagna. Come celebrare un titolo in modo migliore? Il Tenerife non perde la concentrazione e si porta poi a casa anche gara-2 con il punteggio di 6-5.
Per il Barcellona è risultata fatale la doppia sconfitta nel derby contro il Sant Boi nella quindicesima giornata. A nulla è servito il poker nelle ultime 4 partite contro Viladecans e Navarra. I catalani dopo la sconfitta nel derby con il Sant Boi si erano rifatti con due vittorie nell'altro derby contro il Viladecans per 4-0 e 10-3. Nell'ultima giornata la squadra di coach Miqueleiz ha ottenuto altre due affermazioni contro il Navarra per 8-0 e 9-2, ma in virtù dei risultati conseguiti dai Marlins si dovranno accontentare del secondo posto, dopo aver vinto il campionato nelle ultime due edizioni. Infatti, con una giornata da giocare e un'altra da recuperare, i blaugrana non possono più raggiungere il primo posto in classifica. Tuttavia, con almeno 3 vittorie nelle prossime 4 partite si potrebbero garantire il secondo posto, piazzamento utile per disputare le semifinali della Coppa del Re del prossimo anno.
Nell'ultima giornata della Divisiòn de Honor, il Tenerife osserverà un turno di riposo e pertanto può celebrare la sua trionfale stagione 2013 con la vittoria in campionato e coppa. Il Barcellona ospiterà il fanalino di coda El Llano mentre il Sant Boi cercherà di insidiare il secondo posto sul campo del San Inazio Bilbao. Nel derby sul campo del Pamplona, il Navarra si giocherà le ultime opportunità di conseguire il quarto posto, ultima posizione valida per disputare la Coppa del Re 2014. Anche il Viladecans avrà bisogno di una doppia vittoria contro gli Astros di Valencia per poter sperare nel quarto posto. La settimana successiva si recupererà la partita tra Barcellona e Pamplona che era stata rinviata a causa dell'alluvione che aveva subito la città della Navarra nel mese di giugno. I catalani potrebbero aver bisogno di almeno una vittoria nel recupero per sentenziare il secondo posto.

Informazioni su Alex Ciherean 25 Articoli
Alex Ciherean nasce ad Albenga, in provincia di Savona il 28 luglio 1986, da padre romeno e madre italiana. Nel 2005 si trasferisce a Milano per studiare economia all´Università Bocconi, specializzandosi in management, con particolare interesse per la gestione delle società sportive. Dal 2009 vive a Barcellona, città in cui ha fatto un master in International Management presso l´ESADE Business School, ed ha approfondito in particolare i suoi studi legati all´influenza che le organizzazioni economiche e no-profit hanno sulla società. Per completare la sua formazione, nel periodo universitario si è recato oltreoceano per studiare alla Simon Fraser University di Vancouver ed alla University of California at Los Angeles (UCLA) ed ha trascorso tre mesi in Florida lavorando nella città di Miami. Durante questi viaggi, l´interesse per il baseball che lo aveva sempre accompagnato sin da bambino è diventato una vera e propria passione. Decisivo in questo senso, è stata la possibilità di vedere partite di Major League dal vivo. Attualmente lavora per PepsiCo Iberia nella sua sede di Barcellona ed al tempo stesso svolge l´incarico di Community Manager per il Club Béisbol Barcellona, squadra nata nel 2012, dopo la decisione del F.C. Barcellona di chiudere una delle sezioni di baseball più antiche d´Europa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*